/ Didattica / matematica / numeri / romani

I numeri romani

La notazione romana e' un esempio di sistema a legge additiva. Infatti, il valore del numero e' la somma dei valori dei caratteri. I "caratteri di decina" (I, X, C, e M) possono esere ripetuti fino a tre volte. Alla quarta, si deve sottrarre uno dal piu' vicino "carattere di quintina" (V, L, D). Similmente, arrivati al 9, si deve sottrarre dal "carattere di decina" immediatamente superiore. I "caratteri di quintina" (V, L, D) non possono essere ripetuti. Per indicare la moltiplicazione per 1.000 si ricorre alla sovrapposizione di un trattino sul valore da moltiplicare.
Per convertire un numero romano andare al Convertitore di numeri romani.


plants

numeri romani e numeri arabi Il sistema di numerazione romano e' "sistema di numerazione additivo I numeri romani sono sequenze, costituite dai simboli dati dalla seguente tabella accanto ai corrispondenti valori